" Sono un perdente e tu sei tutto quello che ho. "
like
like
" Perché è risaputo che le cose più’ belle sono quelle che se ne vanno. "
like
like
" Ed io ti ho subito notato, perché c’è qualcosa di diverso dentro agli occhi di chi è stato abbandonato. "
like
like
like
" Presente il libro preferito di una ragazza? Quello con le frasi migliori sottolineate a matita. Quello che non si stanca mai di leggere. Quello che lascia ovunque, sul letto, sulla scrivania, nello zaino di scuola, sul tavolo della cucina, in bagno, sotto i vestiti ma mai nella libreria a prender polvere come gli altri. Quello che non consiglierai mai ad una tua amica di leggerlo perché vuoi che sia una cosa tua, un amore che provi soltanto tu.
Ecco, lui per me è quel libro. "
" E arriverà Settembre.
Ci vedremo a scuola e farai finta di niente. Farai finta di niente?
E forse mi guarderai ma non lo farai apposta. O forse mi guarderai apposta e ti nasconderai tra gli occhi di gente estranea. E non saprai che gli occhi tuoi li trovo anche tra mille altri.
Allora mi guarderai e io ti guarderò.
Ma tu non verrai a baciarmi.
E io non verrò a dirti che mi manchi.
Perciò ti auguro che ogni notte sia dolorosa. Perché sai che la mattina dopo mi vedi a scuola e il pensiero di me nella classe accanto ti ucciderebbe.
Ti auguro di non star bene tra le tue lenzuola, e di desiderare le mie, almeno per una notte, avvolte tra le tue gambe, avvolte tra le mie, e che tutto il mondo non possa farti del male.
Ti auguro di spaccarti le labbra, qualche volta, per il freddo che hai quando sei solo e nessuno te le bacia, quelle labbra, e che quasi tutte le ossa ti vadano in cancrena, che la solitudine ti spezzi le costole.
Ti auguro di abbracciare il cuscino sperando che sia io.
Ti auguro che i tuoi occhi si riempiano di lacrime ma non piangano, che il dolore ti svuoti le mani e ti riempi la testa di pensieri.
Ti auguro di vedermi ovunque, con chiunque, ma mai con te.
Ti auguro di mancarti come manca la pioggia al deserto, l’udito ad un sordo, il cibo ad un affamato.
Ti auguro di ascoltare la mia voce ovunque, che ti sembri che io sia sempre lì, e che ti giri con l’aria ansiosa e nervosa e non mi trovi, vedi i miei capelli ma non sono io, vedi una ragazza che tiene la sigaretta tra le dita nello stesso modo in cui la tengo io, e ti auguro che questo ti tormenti ogni giorno, che ogni piccolo dettaglio ti faccia impazzire, che gli occhi non ti si chiudano nemmeno quando sei stanco, e che in quel momento cominci a pensare a tutto, a te, a me, a noi, a tutto quello che ci siamo detti, che ci siamo nascosti, a tutti i ricordi che abbiamo, a ciò che non abbiamo mai affrontato assieme e a ciò che non abbiamo ancora risolto, chiuso.
Ti auguro di guardarmi con gli occhi dell’amore, di desiderarmi come non hai mai desiderato nulla e di sentire sempre la costante paura di perdermi, anche se io sarò sempre lì, pronta a tornare da te. "
" Si può amare qualcuno, e odiare quello che ha fatto. "
like
like